12 marzo 2007

I figli della luna



La terra è un tamburo,
noi per seguire il ritmo dobbiamo fare attenzione ai nostri passi

(Proverbio Comanche)

Ci sono occhi che vedono,
occhi che sentono,
occhi che amano.

I tuoi occhi hanno trovato la strada per vedere ciò che guardi,
amare ciò che vedi e ricordare le tue emozioni...

narrando al mondo
misteriose imprese e storie fantastiche...

sei la voce del vento,
il respiro della natura..
le domanda del cuore.

4 commenti:

emo ha detto...

Accidenti che bella scoperta 'sto blog! Complimentissimi per i tuoi lavori, davvero molto molto interessanti!

remo ha detto...

Anche per me il tuo blog è una piacevolissima scoperta.
Complimenti davvero per i tuoi lavori.
r--

benwithcappuccino ha detto...

a proposito..questo tipo guardatelo-link : http://www.patboutin.blogspot.com/
ha influenze madureiriane :D
cool!
bax

Davide ha detto...

Wow..
Ho trovato questo post, cercando la definizione di platone dei "figli della luna".
Ho trovato il tuo blog e questo pezzo.
Davvero emozionante.

Complimenti.
Davide